mercoledì 17 ottobre 2012

Chakra sta facendo il passaggio completo a systemd


Dopo circa sei mesi di preparativi, sentiamo che Chakra è pronta a questo grandissimo passaggio.




Speriamo che possiate avere del tempo per leggere l’intero post, ma la cosa più importante che dovete sapere è di non aggiornare mediante pacman -Syu, ma usare il seguente comando:

sudo pacman -Syu --ignore filesystem && sudo pacman -S filesystem --force && sudo pacman -S chakra-init


Inoltre, NON FORZATE ASSOLUTAMENTE l’aggiornamento con -Syuf.

Una distro rolling non può permettersi di aspettare che tutti gli utenti aggiornino ogni sei mesi, quindi qualsiasi cambiamento consistente necessita dell’interazione dell’utente.

Abbiamo fatto del nostro meglio per rendere questo passaggio il più automatizzato possibile, ma questo è il più grande cambiamento che Chakra ha fatto nei suoi due anni e mezzo di vita come distro indipendente.

Sono molte le ragioni per passare a systemd, sul forum internazionale è stato aperto, tempo fa, un thread per spiegarne le ragioni e per discuterne ulteriormente. Vi preghiamo di leggere il link presente nel primo post, questo vi spiegherà in modo molto chiaro il motivo di questo passaggio.

Cosa cambia a causa di questo passaggio?

• Systemd e udev uniti in un unico pacchetto (systemd)
• Console kit è stato rimosso ed è stato sostituito da logind e polkit
• Un pacchetto “di transizione”(chakra-init) è stato creato per automatizzare buona parte di questo passaggio
• Initscripts, sysvinit, initscripts-systemd adesso sono tutti obsolenti e rimossi dai repository ufficiali
• Mesa viene unito in 3 pacchetti, dai circa 15 pacchetti precedenti
• Libpulse viene unito a pulseaudio, tutti i pacchetti relativi al suono sono stati rigenerati per usare pulse
• I servizi necessari più comuni della riga DAEMON di rc.conf sono abilitati in questo passaggio
• KDE aggiornato a 4.9.2
• Kernel aggiornato a linux-3.5.6
• Aggiornati o ricompilati circa 150-200 per prepararli al passaggio

Qual è il modo migliore per affrontare questo aggiornamento?

Questa notizia è stata pubblicata un paio di giorni prima che l’intero aggiornamento venga spostato nel repository stable. In questo fine settimana, assicuratevi che i mirror siano completamente sincronizzati.

Controllate la riga DAEMON del vostro /etc/rc.conf, e date uno sguardo a tutto quello che initscrit avvia per voi.

 Network, kdm, avahi e quei servizi necessari per questi sono già abilitati. Qualsiasi cosa in più abbiate, come cups, la dovete riabilitare dopo il passaggio, con systemd dovete dare il seguente comando (al posto della riga DAEMON):

sudo systemctl enable cups.service

Sostituite “cups” con qualsiasi altro servizio volete avviare. Una lista completa di servizi da abilitare la potete trovare in /usr/lib/systemd/system. Per avviare un servizio solo una volta (è necessario rifarlo ad ogni riavvio):

sudo systemctl start cups.service

Dopo avere preso nota della vostra riga DAEMON, aggiornate:

sudo pacman -Syu --ignore filesystem && sudo pacman -S filesystem --force && sudo pacman -S chakra-init

Ci saranno molte domande su conflitti e sostituzioni , rispondete a tutte “Si” (o “Yes).

Se l’ultima parte dell’aggiornamento (pacman -S chakra-init) restituisce uno o due errori, ripetere questo passo, poiché systemd a questo punto potrebbe non essere completamente inizializzato. Ripetendo l’installazione di questo pacchetto ci si assicurerà che tutti i servizi necessari siano abilitati.

Ricordiamo ancora DI NON FORZARE questo aggiornamento, perché potrebbe compromettere irrimediabilmente il vostro sistema.

Per qualsiasi domanda, problema, necessità d’aiuto, si prega di usare il thread sul forum internazionale aperto per questo motivo.


Bene ragazzi, l'aggiornamento questo giro è particolarmente delicato e profondo, nel momento in cui sarà disponibile prendetevi un paio d'ore, una tazza della bevanda calda preferita, ripassatevi le istruzioni di cui sopra e procedete senza troppi timori.

Vi ricordo che per ogni dubbio avete a disposizione la sempre disponibile comunità italiana ed il canale IRC (#chakra-it), avvaletevene senza remore, saranno tutti pronti a diradare le vostre perplessità.

Allacciate le cinture....Chakra is growing!

§ exit

3 commenti:

  1. Premetto che ora non uso Chakra..ma se in futuro scarico la Iso è gia integrato oppure devo installarlo con questa guida?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La nuova ISO ancora in preparazione avrà integrato systemd ;)

      Elimina